Blog: http://ondaverde.ilcannocchiale.it

TRASPORTO PUBBLICO LOCALE: FINALMENTE LE CORSE “TAVARNUZZE – FIRENZE” SONO FRUIBILI CON TUTTE LE TIPOLOGIE DI ABBONAMENTI DI ATAF E DELLA CAP.



Da luglio per le corse del trasporto pubblico locale che collegano Tavarnuzze e Firenze (e viceversa) si possono utilizzare, a scelta, i bus di ATAF o di CAP, con tutte le tipologie di abbonamento di uno dei gestori del servizio.

Fino al mese scorso invece – ricordano i Verdi per Impruneta – in base ad una assurda interpretazione della normativa, da parte della Provincia di Firenze, la possibilità di utilizzare sulle “tratte in sovrapposizione” (tra cui Tavarnuzze – Firenze), contemporaneamente sia le corse CAP che quelle ATAF con un unico titolo di viaggio, valeva solo per gli utenti dotati di biglietti a corsa semplice ed abbonamenti mensili, ma non potevano fruirne coloro che avevano un abbonamento trimestrale o annuale, penalizzando così proprio gli utenti più fedeli, che il servizio lo utilizzano con continuità per recarsi al lavoro o a scuola.

Due settimane fa, alla vigilia dell’entrata in vigore la cosiddetta “comunità tariffaria regionale”, con tariffe omogenee in tutta la regione, prevista nel “contratto ponte” sottoscritto tra la Regione Toscana e One S.C.A.R.L., la società che raccoglie gli attuali 12 gestori dei servizi di trasporto pubblico locale (TPL) su gomma in Toscana, i Verdi per Impruneta hanno quindi scritto ai gestori, Regione e Città Metropolitana, per sollecitare l’abolizione di questa assurda discriminazione ed in merito agli aumenti tariffari previsti dal 1° luglio.

Nei giorni scorsi una novità: sul sito web di ATAF viene aggiornata la pagina relativa alla integrazione tariffaria tra servizi urbani ed extraurbani, che adesso riporta:


I biglietti 90 minuti e gli abbonamenti ATAF&LINEA sono validi sui mezzi extraurbani di Autolinee Mugello Valdisieve SCARL (AMV), Autolinee Chianti Valdarno SCARL (ACV) e Etruria Mobilità SCARL (EM). limitatamente alle tratte in sovrapposizione (clicca qui per vedere le tratte sovrapposte). Lo stesso vale per i titoli di corsa semplice e abbonamenti ACV, AMV e EM che potranno essere utilizzati sui mezzi ATAF&LINEA sempre limitatamente alle tratte in sovrapposizione

Viene quindi meno la limitazione prevista, e l’integrazione tariffaria sulla corsa Tavarnuzze – Firenze è quindi possibile con tutti gli abbonamenti dei gestori del servizio urbano ed extraurbano.

Valutiamo positivamente il risultato ottenuto, per una battaglia che conduciamo da anni – sottolineano i Verdi per Impruneta – contro quella che avevamo ribattezzato “la norma più scema del mondo”, ma chiediamo anche che tale modifica venga adeguatamente pubblicizzata agli utenti.


Ad una successiva richiesta di chiarimento il gestore del servizio ha invece precisato che per l’integrazione tariffaria sulle tratte in sovrapposizione rimane esclusa la validità del “carnet 10 corse” e dei biglietti via SMS (e anche questa è un’altra sciocchezza da rimediare! ).

Finora nessuna risposta, da parte di gestori, Regione e Città Metropolitana sulla forte penalizzazione, con le tariffe in vigore dal 1° luglio, per le corse extra-urbane per le quali è previsto un aumento tariffario che interesserà proprio gli abbonamenti, diversamente dalle corse urbane, per le quali invece gli abbonamenti restano invariati.
Ad esempio per la “fascia 2”, quella di collegamento tra Impruneta e Firenze, l'abbonamento mensile sale da 40 a 46,5 € (+16%), per il trimestrale sale da 100 a 126 € (+26%) e per quello annuale da 342 a 442 €, pari al 29,2% di aumento!

Verdi per Impruneta

Pubblicato il 12/7/2018 alle 6.36 nella rubrica VERDI per IMPRUNETA.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web